Celebrazione di Mahashivaratri 2021 nel Centro Sri Premananda di Grenoble, Francia

Prima di raccontarvi come abbiamo celebrato Mahashivaratri quest’anno, devo parlare della situazione. Il nostro Centro Premananda a Grenoble è in uno stato di sconvolgimento: i nostri coordinatori Dhanalakshmi e Kasturirangan hanno recentemente venduto la loro casa e l’ultimo abhishekam che abbiamo tenuto in quel luogo stimolante e potente è stato nel dicembre del 2020. Questo era il centro dove avevo “incontrato” Swami e la sua missione nel 2002, e lasciarlo è stato per me particolarmente commovente. Ovviamente è stata anche una pietra miliare nella vita dei nostri coordinatori.

Ci è dispiaciuto che, a causa della situazione sanitaria internazionale, i nostri coordinatori non abbiano potuto recarsi in India, come fanno ogni anno dal ’90 ma, d’altra parte, mi sono anche sentita un po’ felice di poter organizzare questa celebrazione con loro. Il loro modo di gestire il centro è molto semplice: ognuno condivide le proprie idee su quello che si potrebbe fare, le varie proposte vengono discusse e poi accettate o no (di solito sì!) in seguito, ognuno si assume un compito e tutto va facilmente a posto. È sempre una grande esperienza di cooperazione. Questa volta Dhanalakshmi e Kasturirangan sono rimasti un po’ dietro le quinte, in modo da lasciarci liberi di fare quello che eravamo abituati a fare e ho sentito molto rispetto in quest’atteggiamento. Tutto è andato molto naturalmente, ognuno di noi si è offerto di fare qualcosa di utile o di portare qualcosa alla celebrazione ed è stato fissato un programma preciso pochi giorni prima della data stabilita.

Preparativi per Mahashivaratri

L’11 marzo, mi sono svegliata con un sentimento di gratitudine estremamente potente, perché mentre gran parte del mondo era scosso dalla paura, stavamo per prendere parte a una celebrazione spirituale, con la gioia e l’amore del Divino! Che fortuna! Non credo di essermi mai sentita così fortunata ad appartenere alla missione di Swamiji. 

C’è da dire che negli ultimi dieci mesi dell’emergenza Covid, abbiamo potuto incontrarci solo per due abhishekam, mentre prima il centro organizzava regolarmente un programma ogni settimana. È stato quindi con particolare piacere che abbiamo condiviso il lavoro di preparazione per questo sacro evento.

Il nostro programma includeva abhishekam eseguiti a cinque lingam, quattro dei quali sono stati manifestati da Swamiji, con, nel mezzo – satsang, la condivisione delle nostre esperienze con Swamiji e altre attività. Avevamo anche programmato di collegarci al programma di live streaming dell’Ashram.

La celebrazione è iniziata intorno alle 20:00 con un Guru Astotra e dei bhajan. Abbiamo quindi avuto il primo abhishekam, dopo di che, tutti hanno ricevuto le benedizioni con il lingam che è stata seguita da una meditazione di 20 minuti. Dopo aver lavato i recipienti, abbiamo preso il tè e condiviso alcune esperienze con Swamiji. È stato molto interessante e a volte anche divertente. Questo è andato avanti per parecchio tempo perché, come ho già detto, non ci vedevamo da molti mesi e avevamo un gran bisogno di questo “tempo insieme”.

Cantare bhajan

Poi, è stato il momento del secondo abhishekam, dopo il quale Dhanalakshmi ci ha guidati in un canto vedico a Shiva – un’esperienza molto bella che ci ha permesso di esprimere il sacro in un modo diverso. Dopo, c’è stato un quiz sulla spiritualità, con domande su Swamiji e sui suoi insegnamenti. È stato un modo molto carino per rilassarsi e ricordare alcuni momenti salienti della vita di Swamiji. C’erano anche della deliziosa prasad e un chai speziato in stile indiano, che era una vera delizia e ha ricordato a tutti i tempi trascorsi nell’Ashram.

La celebrazione del compleanno di Kasturirangan

Dopo di ciò, ci siamo collegati al programma in diretta su un grande schermo. È stato molto commovente vedere devoti di diversi paesi celebrare Mahashivaratri in una così bella unità spirituale. Abbiamo seguito fino alla fine la diretta streaming, quando è arrivato il momento del nostro ultimo abhishekam. Questa volta ho assistito e sono rimasta contenta che tutto sia andato bene, nonostante non eseguissi abhishekam da un po’ di tempo.

Dopo un’altra meditazione, abbiamo concluso le celebrazioni spirituali con un arati. Dopo, abbiamo bevuto altro tè con una torta di zucca e cioccolato incredibilmente deliziosa, fatta apposta per il compleanno di Kasturirangan. Spero con tutto il cuore che questa felice coincidenza indichi la sua pronta guarigione!

Sono estremamente grata per aver potuto condividere momenti così preziosi con tutte queste persone, diverse tra loro, ma tutte unite nell’amore di Swamiji.

Jai Prema Shanti!

Sri Premananda Ashram © 2019. All Rights Reserved