La Vita Quotidiana nell’Ashram di Puliyankulam

LA MIA ESPERIENZA, DI HAMSAA, ARGENTINA

(Lo Shree Poobala Krishna Ashram è uno dei vari Ashram che gestiva Swamiji in Sri Lanka, prima di stabilirsi in India nel 1984. Per anni, durante la guerra civile in Sri Lanka, l’Ashram non ha funzionato, ma dopo la fine del conflitto, sono riprese le attività spirituali, anche se in piccola scala. I devoti di Swamiji dello Sri Lanka – considerando questo un luogo sacro, nel paese natale di Swamiji, dove visse, svolse servizio sacro all’umanità, fece lingodbhava e compì molti miracoli e leela – vanno spesso in quest’Ashram e il loro sostegno rende possibile mantenere i servizi spirituali forniti ai devoti di Swamiji ed ai bambini del vicinato. Anche i devoti stranieri visitano l’Ashram. Dopo un soggiorno lì, Hamsaa descrive la sua esperienza osservando la vita molto semplice e di devozione dei suoi abitanti.)

Da alcuni mesi, la Mataji che gestisce l’Ashram ha una cameretta dove riposare, ma prima dormiva nel tempio, non lontano dal suo amato Krishna.

Si sveglia tutti i giorni alle 2:30 del mattino, fa una doccia fredda all’aria aperta, si mette il sari e apre la porta del tempio. Con grande riverenza – saluta le statue di Swamiji e Ganesha e canta un dolce cantico a Krishna, per svegliarlo prima di aprire la porta del mulastanam. Saluta Krishna con profonda devozione. Gli applica la vibhuti, toglie le ghirlande, spazza il piccolo posto e fa i preparativi per fare l’abluzione a una delle tre statue, per il puja delle 5:00. Fa l’abhishekam alla statua di Ganesha e di Swamiji, due giorni alla settimana; alla statua di Krishna, negli altri tre giorni.

Una volta terminata l’attività del tempio – che include delle belle puje giornaliere alla statua in pietra di Ganesha ed a Swamiji, nella sala di meditazione – si cambia e prende il tè con alcuni biscotti, e va a raccogliere fiori, tulasi (un’erba speciale per il Signore Krishna), e l’erba che Ganesha ama così tanto. Dopo di che si mette felicemente a lavorare in giardino, una vera oasi di tutti i tipi di fiori e alberi da frutto. E se dovessi lodare questo grande lavoro che ha fatto e continua a fare – considerando che si sono stabiliti qui definitivamente solo nel 2010, dopo la fine della guerra civile in Sri Lanka, risponderebbe semplicemente – “Un miracolo di Swamiji”.

Verso le 9:30, dopo aver raccolto le verdure dal giardino o averle portate dal negozio di sua madre, Mataji inizia a cucinare la colazione. Si siede sul pavimento e, con le gambe allungate, con pazienza, sbuccia e taglia le verdure e le cuoce su un fuoco di legna o, più recentemente, su un fornello a gas portatile.

A mezzogiorno offre la prasadam alle tre divinità del tempio. A volte riposa per non più di un’ora, prima di offrire la prasadam a Krishna, che è anche il suo pranzo. Poi torna di nuovo al lavoro. Ritorna in giardino, questa volta per raccogliere tamarindi e limoni e irrigare piante e alberi con un tubo molto lungo. Alle 15:00 torna nel tempio dove lava tutti gli utensili che erano stati usati in precedenza, pulisce e spazza e prepara tutto per la puja serale.

Terminate queste faccende, torna in cucina dove prepara la prasadam per il suo amato Krishna. Fa di nuovo una doccia e alle 5:20 circa, va al tempio per sistemare tutto per la puja delle 18:00. Alle 19:00 offre l’ultimo arati a Krishna, invitandolo a riposare e poi chiude il mulastanam. Successivamente si siede di nuovo sul pavimento con le gambe distese, ma questa volta per fare delle belle ghirlande per il giorno seguente. Verso le 20:30, spazza il tempio un’ultima volta e lo chiude per la notte. Finalmente ha una piccola cena e va nella sua stanza per fare una bella dormita sul suo materassino disteso sul pavimento.

È così che questa straordinaria donna trascorre le sue giornate, offrendo ogni azione, ogni pensiero e ogni respiro al suo amato Krishna che, per lei, è Swamiji stesso. “Tutto è Swamiji!” Questo è il suo satsang; questo è il suo immenso insegnamento che lei dà attraverso il suo esempio.

Jai Prema Shanti

Sri Premananda Ashram © 2018. All Rights Reserved