Regole per una buona vita

swami-premananda

Swamiji, oltre ad aver suggerito varie sadhana, che possono essere praticate per aiutarci a sviluppare spiritualmente, ha anche dato molti consigli su come vivere una vita felice. Ecco alcuni estratti dei satsang, che ha dato nel corso degli anni.

Swamiji parla dell’amore divino

“La mente umana è piuttosto misteriosa, essendo una miscela di: amore, desiderio, rabbia, sconforto, gelosia, devozione, lussuria, amicizia, furbizia e molte altre caratteristiche. Qualsiasi sensazione può essere più pronunciata, in un dato momento, secondo le circostanze. Gli esseri umani sono sopraffatti da confusione, angoscia e depressione. Eppure, se l’amore avesse un posto di primo piano nella vita, potrebbero salvarsi da tale sofferenza. Attraverso l’amore, le persone potrebbero salvaguardarsi da sentimenti negativi. L’amore deve essere puro e disinteressato; basato su una prospettiva umanitaria. Dovrebbe trascendere tutte le piccole barriere come: nazionalità, lingua, religione e razza. L’amore dovrebbe essere universale. Dobbiamo capire che l’Amore è Dio stesso. Preghiamo Dio con devozione di darci cuori sufficientemente ampi per donare amore, non solo ai nostri cari, ma anche a tutta la razza umana. Lunga vita all’amore! Possa il giardino dell’amore fiorire sempre!”

Swamiji parla della verità

“Uno può fare il bagno, avere un corpo pulito e un vestito candido – ma solo la verità può pulire l’anima. Chi è illuminato dalla luce eterna della verità, ha realizzato la meta spirituale. In seguito, anche essendo circondati dai problemi quotidiani della vita mondana, lui o lei non sarà influenzato da quella stessa vita mondana. La verità aiuta l’uomo a proteggere la sua anima, il suo vero spirito, la sua reale essenza. La verità è integra e completa. È primordiale e trascende il tempo e lo spazio. Il potere della verità, attraverso la sua brillantezza innata, è in grado di spazzare via l’oscurità che avvolge il mondo.”

Swamiji parla di devozione

“La devozione è qualcosa di molto grande. Possiamo immaginarla come uno stagno, un fiume o anche un pozzo, ma non è così. È come un grande oceano senza fine. Rilassatevi e non siate tesi. Cercate di non piangere e diventare così emozionali o arrabbiarvi. Cercate di non criticare gli altri, di non fraintendere e di non parlare di cose inutili o pettegolezzi. Quando fate tutte queste cose, la vostra devozione si riduce. Quando la devozione entra nel vostro cuore, incomincerete a dimenticare queste cose. I vostri pensieri smetteranno di correre qua e là. Siate flessibili, semplici e umili. Aprite il vostro cuore e la devozione fiorirà”.

Swamiji parla della pazienza

“l’essenza della pazienza è dare tempo alle cose. Se la superficie dell’acqua è increspata, basta solo il tempo per farla tornare al suo primitivo stato di calma. Allo stesso modo, ci vuole tempo per digerire il cibo o a un albero per crescere. I processi naturali richiedono tempo. Prendere tempo e mantenere un certo equilibrio ha liberato molti dalla confusione. Si può capire molto di più da calmi e raccolti. Non importa se si è raffinati, operai, ricchi o poveri. Se volete la pace della mente, l’ingrediente essenziale è la pazienza. ”

Swamiji parla della gioia

“La gioia proviene da dentro il cuore. Una beatitudine divina che ci sovrasta, è qualcosa che non si può fermare! Arriva e ti avvolge completamente. Non c’è niente per cui valga dispiacersi, in questo mondo. Siamo tutti destinati a morire – perché sentirsi infelici prima della morte? Quando si muore, questa vita finisce, non è vero? Quindi, a che serve vivere solo intellettualmente ed essere infelice? Vivete con gioia prima che arrivi la morte. Tutto ciò che ha un inizio, deve avere una fine. Sto prendendomi cura di voi affinché siate gioiosi durante il breve periodo tra la nascita e la morte.”

Swamiji parla del diventare maturi

“Se volete maturare, non dovreste preoccuparvi mai di cosa facciano le altre persone. Dovreste invece essere sicuri di esservi comportati correttamente voi verso gli altri. Rispettate tutti. Parlate con amore. Siate umili e devoti. Avvicinatevi a me e a Dio. Non permettete alla mente di oscillare: dando retta agli sciocchi lila (lila è una parola sanscrita che significa gioco) di altre persone”.

Swamiji parla dei desideri

Tutti gli esseri umani hanno dei desideri; come ogni altro essere creato da Dio. Quando il desiderio sopraffà qualcuno, lo fa ballare alla musica dei propri sentimenti ed emozioni. I desideri permettono alla mente di scimmia di vagare incontrollata. Lei vuole così tante cose. Ambisce ad un buon nome ed una posizione prestigiosa. I desideri prendono il controllo, per soddisfare obiettivi come accumulare ricchezza, fama ed altre forme di esaltazione dell’ego. Considerando tutti questi desideri, come è possibile capire quello che c’è di buono in noi? Pensate attentamente: volete ottenere sempre più proprietà? Perché? Non vi sentite sicuri con solo un posto dove vivere? Temete per il futuro dei vostri bambini? Vi preoccupate di quello che gli altri possono pensare? Tutto questo è maya, l’illusione. Non aiuterà, sul percorso spirituale. Non porterete niente con voi quando lascerete questa terra, eccetto che la grazia acquisita. Controllate i vostri pensieri con amore. Non abbiate fretta. Siate risoluti. Non si può avere autocontrollo durante la notte, richiederebbe tempo. Guidate la mente lungo il percorso giusto, con attenzione e lentamente. Definitivamente, il modo più sicuro di controllare i desideri è portarsi più vicino al Divino; sicuramente e automaticamente essi cadranno. Senza forzature. Chiedetemi ed io vi aiuterò.

Swamiji parla di come comportarsi con gente negativa

“Alcune persone amano disturbare. Certe persone vengono a parlare con voi inutilmente a disturbare il vostro umore. Godono nel disturbarvi. Se qualcuno viene a parlare con voi, sarete in grado di scoprire in brevissimo tempo quello che vuole. Se si può vedere che stanno andando a parlare di un argomento inutile allora si dovrebbe evitare. Se si parla di fare seva, di un soggetto spirituale o qualcosa del genere che sia utile, allora è OK, ma se stanno parlando di stupidaggini, evitate. Molte persone hanno questa cattiva abitudine. Vogliono solo disturbare e godono a rendere gli altri inquieti. Ci sono molte persone così. Quando cominciano a parlare dovreste capirlo. Si dovrebbe pensare, “Il disturbatore si sta avvicinando!” All’inizio il discorso sarà molto bello e cordiale, ma poi cercherà di disturbarvi in modo che reagiate. Tale persona cercherà di farvi sentire pazzo e andrà via. Poi, da lontano vi controllerà per vedere se è riuscito a turbarvi o no. Se siete infastiditi, allora sarà molto felice. Ci sono molte persone come queste in tutto il mondo. È necessario discernere con chi dialogare.”

Sri Premananda Ashram © 2017. All Rights Reserved