I benefici di osservare la notte di Mahashivaratri

Swamiji ha dato molti satsang sui benefici che si ottengono nell’osservare la notte sacra di Mahashivaratri. Consigliava di rimanere svegli tutta la notte, digiunando e recitando il mantra – Om Namah Shivaya, che significa, “Mi inclino a Shiva.” Shiva è il nome del Sé interiore che risiede in tutto. Qui sono riportate ventuno belle citazioni di Swamiji e una selezione di foto delle notti di Mahashivaratri, nel corso degli anni.

 

QUOTE-1

Swamiji durante il Lingodbhava di Mahashivaratri, a Crawford, India, 1984.

“Il lingam è il simbolo di Dio. Il lingam in sé non è Dio. Il lingam è il simbolo di quello che non ha nome o forma. Dio non ha né nome né forma. Questa è la sua vera ragione di essere. Affinché l’uomo capisca e realizzi la Divinità – c’è necessità di una forma e quella forma è il lingam di Shiva.”

 

 

 

 

 

 

QUOTE-2

Un lingam manifestato da Swamiji nel 1986.

“Il lingam è Shiva. Shiva è l’atma – l’energia universale di cui fate parte. È quello che volete realizzare, l’auto-realizzazione, l’obiettivo finale.”

 

 

 

 

 

QUOTE-3

Swamiji canta Om Namah Shivaya, durante Mahashivaratri del 2010.

“Per fare meditazione – dobbiamo lasciare tutto, sedere e recitare il mantra – Om Namah Shivaya… il corpo dovrebbe essere rilassato e libero – è tutto nelle nostre mani.”

 

 

 

 

 

 

 

 

mahashivaratri

Lingam esposti nella sala del canto dell’Om Namah Shivaya, 2008.

“L’unica cosa che, da quando sono nato, non è cambiata, è la venuta dei lingam, durante Mahashivaratri.”

 

 

 

 

QUOTE-5

Swamiji durante il Lingodbhava a Mahashivaratri del 2008.

“Dovreste avere fede nel mantra perché il mantra è Dio.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-6

Swamiji mostra un lingam che ha dato alla luce dalla sua bocca, durante Mahashivaratri del 2008.

“Che cosa significa “Shiva”? “Shiva”? Significa “lingam”. Che cosa significa “lingam”? Voi! Com’è che voi siete il lingam? Il vostro corpo è formato da molte cellule. Qual è la forma di una cellula? È la stessa del lingam. In passato, i saggi scoprirono che le cellule venivano create e distrutte nel corpo. Le cellule hanno la forma di un lingam. Il lingam è Shiva, Shiva è le cellule e le cellule sono voi!”

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-7

“State sempre svegli la notte di Mahashivaratri. Non è possibile spiegarvi quanto bene faccia per la vostra vita spirituale. Col tempo, arriverete a comprendere l’infinita energia che è il Signore Shiva.”

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-8

Swamiji durante il Lingodbhava, a Mahashivaratri del 2010.

“Dalla nascita dei lingam c’è la rigenerazione del mondo.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-9

I devoti cantano durante un mahabhishekam, la notte di Mahashivaratri del 2012.

“Durante la notte di Shivaratri, è consuetudine cantare il mantra Om Namah Shivaya, osservare rituali come abhishekam e cantare canzoni devozionali per un lungo periodo. Queste attività ci aiutano a raggiungere uno stato meditativo. Tali sadhana, insieme alla grande grazia di Shiva, ci permettono di avvicinarci alla nostra vera natura.”

 

mahashi

Lingam esposti nella sala del canto dell’Om Namah Shivaya, nel 2007.

 

 

 

“La grazia di Dio si manifesta attraverso questi lingam – per dare alla gente tutto ciò che desidera.”

 

 

 

QUOTE-11

Swamiji durante il Lingodbhava a Mahashivaratri del 2010.

 

 

“Tutto, nella creazione, è pervaso dal Signore Shiva che è amore naturale, la più elevata verità e la realtà incomparabile.”

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-12

Un lingam del Lingodbhava del 1999.

 

 

 

“Il potere divino del lingam cambierà certamente il nostro stile di vita e ci aiuterà a raggiungere Dio.”

 

 

 

 

 

QUOTE-13

Lo Sri Premeshvarar lingam nel santuario del mahasamadhi di Swamiji, nel tempio di Sri Premeshvarar, 2012.

 

“Dovete capire che vi è stato assegnato un mantra molto importante. Quel mantra è l’Om Namah Shivaya. Quanti di voi hanno memorizzato questo mantra? Dovreste cantarlo ogni notte, almeno cinque, sette o nove volte, prima di addormentarvi. Tutti voi siete venuti qui e siete molto fortunati a ricevere il mantra, Om Namah Shivaya. Non tutti hanno avuto l’opportunità di ascoltare questo mantra cantato nella notte di Shivaratri e quindi siete veramente benedetti.”

 

 

 

 

QUOTE-14

Bhajan e benedizioni con il lingam, nel tempio di Sri Premeshvarar, durante Mahashivaratri del 2013.

“In questa notte, è ottimo fare meditazione e sadhana spirituali, perché, durante questo periodo, l’energia infinita del Paramatma sta circondando la terra con una forza molto grande. (…) Durante questo periodo, la Divinità ci dona la meravigliosa opportunità di assorbire questa grazia molto potente.”

 

 

 

 

QUOTE-15

Benedizioni ai devoti con il Lingam che si era appena materializzato, ai piedi della statua di Swamiji, durante Mahashivaratri del 2012.

 

“Quando cantate Om Namah Shivaya di fronte a me e poco prima del Lingodbhava, le forze negative attorno a voi si dissolvono.”

 

 

 

 

 

QUOTE-16

Swamiji durante il Lingodbhava a Mahashivaratri del 2008.

“L’energia di Shiva è fatta di amore e compassione assoluta. Shiva è il padre universale che conosce, vede tutto ed esiste in tutte le forme di vita. Ciò significa che Lui è anche dentro di voi. Quando Lo chiamiamo con desiderio, dal profondo dei nostri cuori, si manifesta con forza dentro di noi.”

 

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-17

Swamiji durante il Lingodbhava, a Mahashivaratri del 2008.

 

“[La notte di Shivaratri] mantenete la vostra mente libera, pura e libera da pensieri. Rimanendo alzati in questa grande notte – certamente riceverete dei benefici spirituali. Se potete pensare al Divino e concentrare la vostra attenzione su cose divine, come – bhajan, puje ed il canto dei mantra… vi sarà di beneficio.”

 

 

 

QUOTE-18

Swamiji in meditazione durante Mahashivaratri del 2009.

“Per cantare il panchakshara (cinque sillabe) mantra Om Namah Shivaya, sedete, chiudete gli occhi e cercate di concentrare la mente, rendendola assorbita in un punto. Cerca di mantenere il corpo, la mente e i pensieri fermi. Continuate il mantra Om Namah Shivaya senza fermarti. Quando espirate, recitate Om Namah Shivaya, e quando inspirate di nuovo – Om Namah Shivaya, mentalmente. Il mantra dovrebbe essere recitato molto lentamente. Sincronizzate il respiro con il canto dell’Om Namah Shivaya. Con questa pratica, inspirate ed espirate l’energia di Om Namah Shivaya che pervade l’aria. Era così, nei tempi antichi, che facevano un’intensa sadhana spirituale. Questa tecnica è anche conosciuta come: meditazione con mantra.”

 

 

 

QUOTE-19

Un lingam dal Lingodbhava del 1991.

“Adorando il lingam, avete la grande opportunità di raggiungere un alto livello spirituale; persino l’autorealizzazione in questa vita.”

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-20

Swamiji durante il Lingodbhava, a Mahashivaratri del 2008.

 

 

 

“Questo mantra (On Namah Shivaya) ci libera dalla paura e dalle influenze negative.”

 

 

 

 

 

 

 

 

QUOTE-21

Swamiji durante il Lingodbhava, a Mahashivaratri del 2008.

“Come potreste ottenere la conoscenza – senza che il Signore stesso non la manifestasse e ve la desse? È Lui solo che possiede una perfetta conoscenza. Conosce la più alta saggezza, che è oltre la conoscenza mondana e mentale. Chi altro può sapere queste cose? Ecco perché arriva nella forma dell’insegnante e rivela la via della liberazione.”

 

 

 

Sri Premananda Ashram © 2018. All Rights Reserved