Conducete una vita di devozione!

Questo satsang è stato registrato all’Edamalaipatti Pudur in Trichy, nel 1988. Si tratta di un satsang inedito, da cui è stato registrato un video.

Durante la sua vita, un essere umano dovrebbe cercare sempre di seguire un buon percorso. Tuttavia, le persone non ci pensano nemmeno per un istante. Gli esseri umani dimenticano di provare a raggiungere un più alto percorso di vita. Se le persone pensassero a questo per un attimo – potrebbero arrendersi ai piedi del Signore e fare uso di quest’opportunità. Tuttavia, quando pensano solo a se stesse, tutto ciò che faranno sarà per – fama, nome, posizione, status e per motivi egoistici. Se una persona vuole avvicinarsi al tempio di Dio – la grazia di Dio sarà sempre riversata su di lui. Un essere umano può ricevere la grazia di Dio, ma – rimane tale. Anche se una persona possiede la grazia di Dio – dovrebbe essere in grado di servire un devoto di Shiva, e mostrare umiltà. Quando ricevete la benedizione di un sadhu o di un jnani – i vostri peccati saranno lavati via. Dovremmo ricevere le benedizioni di ognuno. Ci sarà solo beneficio in questo. Riuscite a capire, realizzare o conoscere di più su questi esseri elevati? No, non potete, ma anche così, per il poco tempo che viviamo in questo mondo, si dovrebbe cercare di mantenere buone compagnie, impegnarci in Satsang, creare buoni pensieri e rendere il nostro ambiente buono, giorno per giorno. Per ottenere un’opportunità come questa, durante la vostra vita, dovreste avere uno stretto contatto con Dio. In alcuni posti, non è permesso avvicinare gli esseri divini, perché a loro non piace che la folla si avvicini. Per loro è come un ostacolo. Stanno seguendo alcune regole spirituali, così, si tengono a distanza dalle altre persone, ma per il resto non covano o rabbia o odio nei loro confronti. Io non seguo questo tipo di pratica. È per questo che sono sempre vicino a voi. Molto vicino. Sono andato ad un kumbhabhishekam e anche ad un mandala abhishekam. C’era una gran folla di persone. Uno Swami mi ha chiesto: “Che cosa hai intenzione di fare?” Ho risposto – “Volevo solo vedere tutte queste persone.” Se Dio mi ha mandato qui, ci sarà un perché? È per vedere ognuno di voi e darvi vibhuti – non per stare lontano da voi e chiedervi di fare altrettanto. Vorrei starvi sempre vicino. Vengo molto vicino a voi, ma –voi vi allontanate da me – e non per colpa mia. Mi avvicino sempre molti passi verso di voi. Se fate un passo verso di me – io farò molti passi verso di voi. Non andrò via da voi neanche se farete molti passi indietro. Sono venuto qui per parlare di Dio e pregarlo – è per questo che mi avvicino a voi – non per denaro, ricchezza, nome o qualsiasi altra cosa. Dio mi ha mandato qui per un motivo specifico e voglio realizzare questo compito, nient’altro.

Ho sempre considerato una gran cosa andare nei templi. Tengo sempre in alta considerazione gli insegnamenti di Dio. Ritengo di essere molto grande quando eseguire abhishekam a Krishna e Amman. Mi sono completamente arreso a Dio ed eseguo la puja a Lui. Dio mi ha fatto dono di alcuni poteri, come del resto è Lui che ha creato tutti voi, ma non ho mai pensato o immaginato di essere un grande uomo. Perché? Io sono un servitore ai piedi del Signore. Sono qui per fare il Suo lavoro; non sono affetto da gelosia, caste, credi, separazioni, lingue o qualsiasi altra cosa. La legge di Dio è sempre veritiera. La verità è sempre una. La verità non può essere cambiata in menzogna, ma la falsità può essere mascherata da verità. Tuttavia, un giorno queste menzogne saranno considerate come tali. Nessuno può distruggere la verità. Non è necessario pubblicizzare la verità. Non è necessario darle importanza. La verità non deve essere spiegata da una persona. La verità è verità e basta. Non c’è bisogno di dire al mondo che questa è la verità. La spiritualità è un sentimento con qualità satviche (pure). Tutti voi dovreste capire la spiritualità, realizzarla e raggiungerla in questa nascita, attraverso la grazia di Dio. Facciamo tante cose. Siamo alla ricerca di qualcosa, ma ci dimentichiamo di pensare a Dio e andare verso i Suoi piedi di loto. La Divina Madre si sta occupando di noi. Siamo tutti a ballare alla sua melodia. È Lei che sta facendo tutto ciò che ci accade.

C’è una cosa che mi aspetto sempre da tutti voi. Che cos’è? Devozione, dedizione, devozione. Anche se avete un sacco di problemi dentro di voi – sono pazientemente pronto a ascoltarli. Ma c’è una cosa che mi preme. Avete fiducia in Dio? Credete in Dio? Avete fede in Dio? Allora venite vicino a me, altrimenti non fatelo – non otterrete nessun beneficio. Non sto dicendo di essere Dio. Non dico che sono un avatar e neanche un santo. Sono solo un uomo comune. Questo è vero al cento per cento. Non c’è menzogna in questo. Vedendo le cose che posso fare, non immaginate che lo sia. Sono solo il messaggero di Dio. Sono solo un strumento da Lui realizzato. Sono una persona che vuole stare ai piedi di Dio e vorrei che ognuno di voi adorasse i Suoi piedi. Questo è il significato della mia vita interiore e anche delle mie azioni esteriori. Questo è ciò che è profondamente impresso dentro di me. Siccome mi amate, provate affetto ed avete devozione nei miei riguardi – mi rispettate ed eseguire alcuni rituali religiosi per me. Io apprezzo tutto questo, ma – perché fate tutto questo per un semplice uomo? Pensate a Dio e fate il vostro dovere, solo allora vi renderete conto della verità. Lui è colui che mi ha creato. Lui è colui che mi sta facendo fare tutto. Invece di dire che sono io a fare tutto questo – pensare a quanto è grande Dio e che grande potenza ha. Basta che ci pensi per un secondo – e qualsiasi cosa si materializza. Posso far accadere qualsiasi cosa – se solo la penso. Non voglio dire che non ho la capacità di fare tutto questo. Sì, posso farlo, ma chi mi sta facendo fare tutto questo? Questo è importante. Dio mi sta facendo fare tutto questo. Quale forma assume questo Dio? È nella forma della Madre Divina, di Krishna o di Vishnu? Non importa in quale forma – può essere Ganesha o Muruga, Gesù, Buddha o Allah, ma – Dio è al di sopra di tutte le forme. Dio è senza nome e senza forma e colui che è dentro questo corpo – è Dio. Pensiamo a Dio con differenti nomi e forme e lo adoriamo. Ma Lui è al di là di tutto questo. Lui è senza nome e forma ed è detto che è dentro di noi. Noi non siamo in grado di capire questo grande potere divino senza nome e senza forma. Perché? Perché siamo solo semplici esseri umani, impigliati nel mondo dei desideri, imprigionati nel dolore e nella miseria. Così impigliati nei problemi del mondo che ci fanno soffrire – dimentichiamo la verità. Stiamo solo cantando e ballando al ritmo della vita e cadiamo preda della sofferenza. Dovremmo chiederci se stiamo cercando Dio – perché abbiamo vera devozione o per sbarazzarci della nostra sofferenza e pacificare i nostri problemi terreni. La risposta sarebbe che la maggior parte delle persone vuole avvicinarsi a Dio affinché i loro problemi mondani siano risolti; piuttosto che per pura devozione. Oh Dio, quante persone hanno vero amore, reale devozione, e vogliono vivere pensando a Te e arrendersi ai Tuoi divini piedi di loto? Perché la devozione verso Dio è così fatta? Certe persone di spicco hanno sempre detto che non c’è un Dio e piccole persone come noi credono ancora alla loro ipocrisia. Non è una perdita di tempo credere in Dio o nei sessantatré santi scivaiti, negli avatar, nei siddha, negli jnani e nei creatori delle quattro religioni – Gesù Cristo, i Signore Buddha, i Profeta Maometto e Krishna o nei Veda. I sessantatré santi scivaiti e i creatori delle quattro religioni – hanno detto che c’è un significato profondo in tutto questo. Lo status, il nome e la posizione ci hanno catturato e siamo convinti che quando arriverà la morte, tutto questo ci sarà di beneficio. Viviamo la nostra vita pensando così.

In questa nascita, in cui si può vivere cinquanta o sessant’anni, acquisiamo ricchezze sufficienti per trecento anni. Questa ricchezza può essere utilizzata dalle prossime tre generazioni ma non vi rendete conto che non funziona in questo modo. Dovreste chiedervi perché avete bisogno di tanta ricchezza, vivrete cinquanta o sessanta anni. Dovreste chiedere a Dio. Siete intelligenti e potete pensarci. Potete utilizzare il vostro sesto senso per capire. Perfino gli animali, che hanno cinque sensi, a volte possono sentirlo. Dopo aver preso molte nascite, avete conseguito una vita umana. Se non potete raggiungerlo in questa nascita, in quale nascita pensate di realizzarlo? Lo dico per voi, ma dovreste capirlo da soli. Ho già visto la verità, mentre ancora la maggior parte delle persone cerca ancora di vederla. Ho sentito la verità che altri non hanno sentito. Ho ricevuto la verità e la grazia di Dio. Ho sentito la gioia del Divino ed ho voluto condividerla con il mondo. Vorrei che la gente senta e capisca questo. Questo è quello che voglio dire.

Nella nostra religione, nessuno è forzato a seguire un particolare dogma. Anche andare al tempio il venerdì, non è un obbligo. Dal giorno in cui l’India ha ottenuto l’indipendenza, abbiamo vissuto liberamente molti aspetti della nostra vita. Non ho mai detto a nessuno di andare al tempio, di seguire un percorso spirituale o di capire le nostre sacre scritture. Piuttosto, abbracciate i piedi del Signore e chiedete la benedizione di essere veritieri e semplici, e di non allontanarsi dal “dharma”. Dobbiamo coltivare un cuore gentile, pensieri positivi e vivere onestamente. Non dovreste essere insensati. Anche se siete in grado di capire, vi comportate come se non lo foste. Avete una buona testa, ma sembra che non siate in grado di capire. Pur avendo l’opportunità di sentire Dio – vi lasciate sfuggire l’occasione; pur avendo la possibilità di vedere con i vostri occhi – non volete vedere: a che cosa è servito prendere questa nascita? Se non lo capite in questa nascita – in quale vita avete intenzione di capire, vedere, o anche solo pensare in tal senso? Non riusciremo mai a farlo. Si dice sia raro nascere come esseri umani. Dopo aver ottenuto una nascita così rara e rare opportunità, come – incontrare persone elevate – è necessario ascoltare il loro satsang, seguire il percorso dei sadhu, rispettare tutti i santi e rispettare tutti i maestri religiosi. È necessario avere la capacità di dire la verità e di vivere con tutti. Non si dovrebbe pensare in termini di casta o di religione. Se vivrete con tale atteggiamento – avrete sempre buoni pensieri, buone intenzioni e buone opportunità. Per tutto questo tempo, il mio cuore ha sentito la necessità di parlarvi di sentimenti spirituali – affinché riceviate la grazia di Dio e sperimentiate la stessa gioia che io provo. Ma seguire tutto questo, non è un obbligo – fate quello che più vi piace e ciò che il vostro cuore vi dice di fare.

Incarnazioni del Divino, voglio che abbiate devozione e capiate la verità di Dio, che desideriate vedere la potenza di Dio. Non dovreste limitarvi ad osservare questo corpo, ma anche vedere Dio. Voglio che indichiate agli altri che, secondo la vostra coscienza, c’è una cosa chiamata Dio. Ecco perché vi parlo e vi dico che dovreste tutti condurre una vita di devozione. Si può pensare qualsiasi cosa in qualunque modo vi piaccia – ma non dimenticare mai di pensare a Dio. Potete essere sinceri o no; essere una persona complicata; potete essere chiunque, ma non dovete dimenticate Dio. Dovreste sempre pensare a Dio. Questo è ciò che volevo dire. Ogni volta che dei devoti vengono da me, mi dicono: “Tu sei tutto” ma ho già detto molte volte che non è giusto. Io non sono tutto. Tutto è Dio, Dio è tutto. Tutto è Lui..

Jai Prema Shanti!

 

Sri Premananda Ashram © 2018. All Rights Reserved